25 aprile Falkatraz al Parco Kennedy

FALKATRAZ FESTIVAL XII EDIZIONE 25 APRILE AL PARCO KENNEDY FALCONARA (ANCONA)

Dall’incontro tra i giovani resistenti dell’allora centro sociale Kontatto e i vecchi partigiani dell’Anpi, di dodici anni fa, nasce e continua a crescere questo inedito e particolare evento di cultura popolare antifascista, cresciuto edizione dopo edizione…

dalle 18 concertone dei romani Il Muro del Canto che presenteranno in anteprima nelle Marche, il loro quarto album: “L’AMOR MIO NON MORE TOUR”

 

Falkatraz Festival 2017 XI Edizione

Tre gruppi marchigiani di diverse estrazioni e sonorità, accomunati tutti però dalla presentazione di un nuovo album in uscita, saranno i protagonisti di questa edizione del Falkatraz…

 

FALKATRAZ FESTIVAL 25 APRILE 2017 DECENNALE

E chi lo avrebbe detto che lo avremmo fatto per dieci volte…E allora avanti, questo ad ora il programma “ufficiale” in continua ridefinizione, che Falkatraz è movimento per il movimento, nessuno, nemmeno noi, ammesso che lo volessimo, potremmo fermarlo…1 2 3 4 5 6

 

 

 

FALKATRAZ FESTIVAL 25 APRILE 2016 AL PARCO KENNEDY 12936775_1548181245475677_8802667725121412075_smallIX EDIZIONE

Come ogni anno un concentrato unico di cultura musica arte aggregazione e impegno sociale nella cornice del Parco Kennedy al centro di Falconara

Con un lavoro collettivo e paziente lungo nove anni abbiamo strappato il 25 aprile dai cerimoniali e dalla retorica, per restituirne l’originario significato di festa popolare; abbiamo contribuito a modo nostro nel rivitalizzare il Parco Kennedy come luogo di incontro, partecipazione, spettacolo, all’insegna della cultura autoprodotta e alternativa, della musica indipendente, delle tendenze artistiche giovanili e emergenti

 

25APRILE2015_____VIII EDIZIONE

Falkatraz25Aprile2015small

Vista la temporanea sospensione delle attività del CSA Kontatto nella ex scuola rurale di via Poiole, LIBERIAMO NUOVI SPAZI SOCIALI A FALCONARA

Falkatraz Per la costituzione di spazi pubblici e il CSA Kontatto, in collaborazione con l’ANPI di Falconara, l’Associazione Jassart e il CSV di Ancona

vi invitano a partecipare da protagonisti a questa giornata e presentano

 

FALKATRAZ RESISTE AL PARCO KENNEDY___VII EDIZIONE 1 2 3

Oggi si cercano e si incontrano, cominciando a tessere la trama del futuro, coloro che hanno scorto i motivi dell’attuale crisi della civiltà europea e che perciò raccolgono l’eredità di tutti i movimenti di elevazione dell’umanità, naufragati per incomprensioni del fine da raggiungere o dei mezzi come raggiungerlo

(Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi dal confino di Ventotene, “Per un’Europa libera e unita” 29 agosto 1943)

 

 

25 APRILE 2013___VI EDIZIONE 1 2

Abbiamo strappato il 25 aprile dai cerimoniali e dalla retorica, per

restituirne l’originario significato di festa popolare, di tutti quelli

che si riconoscono nella Costituzione antifascista e repubblicana.

Abbiamo contribuito a modo nostro nel rivitalizzare il Parco Kennedy come luogo di incontro, partecipazione, spettacolo, all’insegna della cultura autoprodotta e alternativa, della musica indipendente, delletendenze artistiche giovanili e emergenti. Con questo spirito affrontiamo l’imminente scadenza elettorale cittadina e la futura amministrazione con cui ci confronteremo. Non organizzeremo confronti con i candidati a sindaco, nè abbiamo chiesto nè chiederemo a

nessuno favori o favoritismi. Ricorderemo presto e a modo nostro che quegli stessi ragazzi e ragazze che ieri si sono spesi, gratuitamente, per offrire qualcosa a tutta la Città, sono gli stessi che da anni producono centinaia di iniziative pubbliche nella più totale precarietà.

 

OCCUPY FALKATRAZ___V EDIZIONE 1 2

Anche per questo abbiamo deciso di dedicare e di immaginarci questa edizione del 2012 come un omaggio a quanti oggi, nel mezzo di una crisi economica e finanziaria globale e senza precedenti, nella decadenza nazionalpopolare pilotata dai tecnici, nella crisi e delegittimazione degli organi di rappresentanza e di sistema, decidono e continuano a lottare, difendendo il proprio diritto al futuro e a una vita degna. Ai precari, quelli giovani “senza futuro” come quelli che fino a poco tempo fa si credevano “garantiti”; agli operai in lotta contro la cassa integrazione e per la difesa dei diritti e dell’articolo 18; ai movimenti referendari, quelli in difesa dell’Acqua Bene Comune su tutti; ai movimenti cittadini e in difesa del territorio; ai NoTav e ai No rigassificatori; agli studenti, come a quanti nelle scuole, negli istituti di formazione in genere, come negli altri apparati del welfare (la sanità, i servizi, i trasporti, pubblici, privati e privatizzati…), o nei comuni strozzati dal “patto di stabilità”, lottano per continuarci a lavorare nel pieno dei loro diritti e nella qualità del proprio operare.

 

DEDICATO AL PARTIGIANO PISTOLA___IV EDIZIONE 1 2

Nessun altro come Gianfranco ha conosciuto tutte le generazioni di giovani che si sono succedute e hanno animato la storia quasi ventennale del nostro centro sociale. Per tutti, per chi oggi ha quarant’anni come per i più giovani  e giovanissimi, Lui era ed è la Resistenza. Nel suo viso forte e segnato dal tempo riconosciamo il portato di quegli ideali di lotta e di liberazione che tanto amiamo e che rappresentano anche oggi il nostro metro di comportamento, di giudizio, di azione, di discernimento tra il giusto e l’ingiusto, il vero e il falso. Senza nessuna nostalgia, contro ogni revisionismo. Nessuno come lui è riuscito ad impersonare l’essere partigiano, l’essere radicalmente di parte, eppure e nel contempo un esempio per tutti, un interprete di valori così essenziali e veri capaci di universalizzare quella meravigliosa parzialità.

DA QUI INIZIA LA NOSTRA RESISTENZA___III EDIZIONE 1 3 4

…dagli atti consegnati a tutti i consiglieri comunali per la commissione sul bilancio di lunedì 26 aprile, pare che il Centro Sociale Autogestito Kontatto di Falconara verrà venduto entro la fine di quest’anno.

La ex scuola rurale dove da quasi un decennio ha sede il centro

sociale, non era inserita nella precedente lista degli immobili

alienabili, e nessuna comunicazione di possibili variazioni è mai pervenuta fino ad ora, quando ormai ci si trova a pochi giorni dalla chiusura del bilancio annuale che avverrà durante la seduta del consiglio comunale che si svolgerà nel pomeriggio di giovedì 28. Molteplici gli attestati di solidarietà pervenuti dal Parco Kennedy.

Le/i ragazz* del centro sociale hanno letto una “dichiarazione di Resistenza” con la quale si è dichiarata l’assoluta indisponibilità e contrarietà ad una svendita che vorrebero utilizzare per far cessare un esperienza che conta 17 anni di autogestione e che ha visto la partecipazione – durante la sua storia – di centinaia di giovani falconaresi e non solo.

 

FALKATRAZ 2009___II EDIZIONE 1 falkatraz4° 2009

Lo scorso anno, nel bel mezzo di una campagna elettorale locale che ha ridisegnato la politica cittadina, abbiamo squarciato la propaganda del politichese nostrano con uno sprazzo di ritorno alla realtà dei fatti e dei veri bisogni, restituendo ai falconaresi quello stupendo parco nel cuore cittadino identificato come luogo dello spaccio, del degrado e dell’abbandono. L’evento allora fu premiato da una massiccia partecipazione, un grande riscontro tra le persone e non poche polemiche. Ad un anno di distanza ci piace ripeterci nella diversità, travasando l’eredità e le contraddizioni di questo intenso e movimentato lasso di tempo nelle iniziative che coloreranno la giornata del 25 sullo sfondo del “muro rosso” e dei graffiti indelebili della scorsa edizione Pensiamo sia la migliore risposta, pratica e sperimentale, alle domande posteci dalla nuova cittadinanza possibile e dalla necessaria costituzione di nuovi spazi comuni, e soprattutto a quanti distorcono reali e generalizzati bisogni di sicurezza con la fomentazione dell’odio dell’intolleranza e della divisione; a chi addita gli immigrati come nuovi nemici pubblici, a chi ci invita all’individualismo o peggio all’etnicizzazione di ogni dinamica sociale; ai rigurgiti di xenofobia e di fascismo, di strada e di palazzo…

FALKATRAZ RESISTE NELLA FESTA DELLA LIBERAZIONE RIPRENDIAMOCI LA CITTA’___I EDIZIONE 1 2 3 4 5 falkatraz2° 2008

Oggi sabato 12 aprile, in questa prima incursione al Parco Kennedy tesa al recupero degli spazi pubblici e alla loro conversione e liberazione dal degrado, in vista della più grande riappropriazione del 25 aprile prossimo, nel silenzio elettorale, nell’agire le nostre pratiche di autogestione e partecipazione diretta, ci sentiamo veramente liberi, forse i pochi cittadini liberi di una città colonizzata… Liberi perchè le nostre parole sono vere, disinteressate, slegate dalla richiesta di un voto o di un favore; la pratica dopo le chiacchiere elettorali, l’azione dopo la propaganda imbecille, la realtà oltre la rappresentazione dei secondi fini. In questo luogo, Parco Kennedy, prescelto dai poteri forti per avallare una delle più incivili e barbare campagne elettorali che la città ricordi, all’insegna dell’odio, della divisione, della guerra tra poveri, della mistificazione dei problemi reali, della distruzione di qualsiasi sentimento di tolleranza e convivenza, riparte Falkatraz: la sottrazione dall’oppressione presente e quotidiana, e la sperimentazione dell’evasione possibile e reale