FALKATRAZ RESISTE! il 25 Aprile dalle 14 alle 24 al PARCO KENNEDY

 

FALKATRAZ WORK IN PROGRESS 12-13 aprile

Scarica il PROGRAMMA COMPLETO  

Dopo la Falkatraz dell'estate scorsa al Parco del Cormorano (0, 1, 2), il 25 aprile prossimo, 63° anniversario della Liberazione,

 

Il Csa Kontatto, l'Ambasciata dei Diritti, Lu.Mu.m.ba, e l'ANPI Falconara e il Comitato Provinciale

presentano:

Venerdì 25 aprile 2008
FALKATRAZ RESISTE!

al Parco Kennedy di Falconara), ore 14-24

Per resistere al degrado cittadino, alla devastazione ambientale, alle politiche sicuritarie.
Nella festa della Liberazione,
riprendiamoci la città!

Ore 14.00

Graffiti live performance “Falkatraz” by Smoking Minds in libero sviluppo del tema "Falkatraz"

     

     

Smokingminds, performance di writers e graffiti, nasce nel 2001 a Jesi come evento di cultura urbana. Ha preso forma negli spazi dei centri sociali e attualmente si propone come una jam itinerante coinvolgendo artisti della scena locale e italiana. Organizza mostre, performance live e tra gli obbiettivi principali vi è il ripristino di spazi urbani degradati e il rinnovo di pareti grigie delle periferie…

Dj set with:


    Dj Ego(hip hop sperimentale)
    Dj Freesa (Reggae taranta sound)

    Spettacoli di giocoleria, banchetti informativi e spazi ricreativi

Ore 16.30

    Incontro dei partigiani dell'ANPI con le nuove generazioni

 

L'incontro dei partigiani con i giovani al parco Kennedy, che avverrà il 25 Aprile a Falconara, si caratterizza come una tappa di quella strategia della memoria che l'Anpi persegue da tempo e che consiste nel coinvolgimento diretto dei giovani antifascisti nell'associazione affinché l'eredità politica, culturale e umana dei partigiani, fatta di valori come l'antifascismo e la fedeltà alla Costituzione, continui a vivere, per continuare il cammino della Resistenza…Wilfredo Caimmi, partigiano medaglia d'argento al valor militare, Maria Cavatassi, staffetta partigiana e dirigente del movimnento contadino, Claudio   Fiordelmondo e Gianfranco Pistola, storici esponenti dell'Anpi falconarese, racconteranno ai giovani, attraverso la loro personale avventura umana e politica, i motivi che li spinsero, ventenni, a mettere in gioco la loro vita pur di riconquistare, a se stessi e al paese, dignità, libertà e democrazia.

Ore 17.30


Brigata Riot showcase

IL LORO PRIMO CONTATTO CON LA CULTURA HIP HOP AVVIENE INTORNO AL 1997-'98. NEL 2003 MUOVONO I PRIMI PASSI ALL'INTERNO DI UNA SCENA CITTADINA (San Benedetto del Tronto).

I DUE GIOVANI RAPPER,IN 3 ANNI DI RICERCA E STUDIO, RACCOLGONO I LORO PEZZI PIU' SIGNIFICATIVI NEL DEMO-CD " SENZA ANIMA,SOTTO LA PIOGGIA '05-'06" CONTENENTE 13 TRACCIE + 3 BONUS TRACK ACCOMPAGNATE DAGLI SCRATCH DI DJ EGO,CON IL QUALE,NEI MESI ESTIVI DEL 2006 PRODUCONO IL MIXTAPE "KEEP IT RIOT vol.1".

ATTUALMENTE STANNO LAVORANDO A VARI PROGETTI,TRA CUI LA LORO PROSSIMA AUTOPRODUZIONE E DEGLI EP SU STRUMENTALI SCARICABILI GRATUITAMENTE SU WWW.BRIGATARIOT.WAY.TO


Dancehall:


HottaFaya reggae connection Falconara

meets

 

Caligula Sound System

IL CALIGULA SOUND NASCE UFFICIALMENTE NEL 2002 IN ANCONA, FONDATO DA ALESSANDRO AKA DON KALEES, CHE DA TEMPO COLLEZIONAVA 7” GIAMAICANI. DOPO UNA SERIE DI DANCEHALL COME ONE MAN SOUND,VIENE IN CONTATTO CON ALTRI ELEMENTI DELLA SCENA REGGAE MARCHIGIANA (BASHMENT ROCKERS E IRIE FAMILY), I QUALI CON IL TEMPO FINISCONO PER FONDERSI AL PROGETTO CALIGULA. ATTUALMENTE CALIGULA SOUND POSSIEDE UN PROPRIO IMPIANTO AUTOCOSTRUITO DA 4000 WATT (3 VIE CON 4 SCOOP BINZ DA 18”), UN PICCOLO STUDIO DI REGISTRAZIONE E PROPONE UNO SHOW CHE AFFIANCA ALLA SELEZIONE DI 45 GIRI, DUBPLATES E RMXS AUTOPRODOTTI, UN LIVE SHOWCASE DEI VARI DEEJAYS E SINGERS DEL SOUND SULLE VERSION.

 

 


ore 21.30

 

spettacoli teatrali:

Come si diventa una staffetta partigiana a sedici anni?
Semplicemente è stato così. Abbiamo svuotato il baule di storie cercando di riordinarlo.
Abbiamo immaginato Teresa bambina che racconta questa storia, Teresa piccola che cresce e diventa grande, che si innamora della scuola e vuole continuare, poi la guerra, Reggio e le bombe, la bicicletta azzurra e il vestito a fiori Un’attrice in scena percorre insieme alla protagonista della vera storia un viaggio fatto di oggetti e vestiti, fili, semi, polveri, ruote, lenzuoli bagnati strizzati, fotografie, storie di capponi, e piccole pistole nel petto, arresti e corse in bicicletta, azioni patriottiche e amoretti: storie di bambini che si fanno adulti, la storia di un paese di case sparse e cascine e quella dell’Italia della Liberazione, della Resistenza. «Teresa Vergalli è una staffetta partigiana. Una staffetta è una che porta comunicazioni, che mette realtà diverse in contatto. Con questo libro, Teresa Vergalli continua a fare la staffetta, un lavoro che non ha mai smesso da allora: ancora in queste pagine, ci consegna il messaggio della resistenza, e, staffetta tra le generazioni, mette in contatto noi di oggi e di domani con la realtà di quegli anni decisivi e delle stagioni che li hanno preparati. Perciò, anche se nel libro c’è molto altro, è giusto che la sua identità sia segnata da questa funzione fin dal titolo: Teresa Vergalli è una staffetta, e il comunicato che porta è il libro.»

"Con il tuo sasso" Monologo inchiesta sulle giornate di Genova

di Riccardo Lestini


 

Riccardo Lestini è riuscito a mettere in piedi uno spettacolo in grado ci catturare l'attenzione di spettatori del tutto ignari di quanto avvenuto a Genova e di coinvolgerli in un percorso di conoscenza e d'indignazione civile. È il miracolo che alle volte riesce agli artisti. Lo spettacolo è servito per diffondere informazione e presa di coscienza in piccole e grandi città di tutta Italia. Oggi torna rinnovato e anche in forma di libro: è la trama di un discorso civile che non si interrompe, che non deve interrompersi.

Le drammatiche giornate di Genova 2001 raccontate in un monologo senza mediazioni, senza alcun artificio della fiction. Un racconto teatrale interamente basato su documenti e testimonianze dirette, che partendo dai mesi precedenti al G8, passando attraverso le vicende dei pestaggi di strada, della caserma di Bolzaneto, della scuola Diaz e della tragedia di Piazza Alimonda, prova a ricostruire "l'altra" verità, sepolta dal silenzio dell'informazione ufficiale, da processi negati, sentenze improbabili e commissioni parlamentari d'inchiesta mai avvenute. Un grande esempio di teatro civile e di narrazione.

 

 

 

Info:

 


http://www.kontatto.info/

http://www.csa-kontatto.noblogs.org/


http://www.falkatraz.noblogs.org/

www.myspace.com/csakontatto

 

csa_kontatto@inventati.org

Questa voce è stata pubblicata in FalkatrazFestival/ANTIFA. Contrassegna il permalink.

1 risposta a FALKATRAZ RESISTE! il 25 Aprile dalle 14 alle 24 al PARCO KENNEDY

  1. kikko scrive:

    domani vietato mancareee!!!!
    ORA e SEMPRE RESISTENZA!
    saluti antifascisti

I commenti sono chiusi.