Sotto attacco delle esalazioni API rilanciamo il corteo del 25 aprile

Anche quest’anno come molti sapranno stiamo organizzando l’Undicesimo Falkatraz Festival del 25 aprile al parco kennedy, il nostro polmone verde cittadino.
Anche quest’anno sarà un grande evento di musica arte spettacolo impegno sociale nel nome della resistenza e della libertà, nato nel lontano 2007 con Gianfranco Pistola ed altri vecchi partigiani falconaresi che oggi ci hanno lasciato, ma noi, cascasse il mondo, procediamo sempre a testa bassa…

Ieri, domenica 15 aprile, nonostante tutto, eravamo al parco per una riunione organizzativa, sfidando la paura e l’insicurezza che ci sta piovendo addosso da giorni, come tutti voi…
In alcune ore eravamo una trentina, nell’andirivieni scomposto di tanti, indecisi se uscire o no di casa. Alcuni francamente hanno preferito non venire.
Altri tornando a casa dopo ore di esposizione non si sentivano bene.
Alcuni di noi hanno firmato la denuncia collettiva, altri, ancora, no.
Vi raccontiamo questo perché siamo tutti cittadini della nostra Falconara e vogliamo solidarizzare anche le nostre debolezze.
Ma anni di attivismo ci insegnano che le debolezze vanno superate, i nostri limiti vanno trasformati in opportunità, sfidando le situazioni senza paura. Se oggi ci rinchiudiamo ognuno nelle nostre case, allora è finita. Dobbiamo anche uscire dalla rete e dai social network.
Da alcuni mesi abbiamo aperto un percorso con altri falconaresi, un’assemblea cittadina, Falconara Città Aperta, nata dopo i noti fatti di Macerata che hanno portato alla grande manifestazione del 10 febbraio scorso, un’assemblea cittadina che esprimerà il prossimo 25 aprile un corteo mattutino dal Parco Kennedy verso Piazza Mazzini. E’ una proposta magari parziale ma senza bandiere di parte, che vogliamo lasciare aperta a tutti, a chiunque voglia arricchirla, fatta il 25 aprile, festa della Liberazione.
Che la nostra Costituzione Repubblicana recita all’articolo 32 “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”
Queste restano parole vuote, diritti calpestati, solo se noi lo permettiamo.
Per quanto ci riguarda restiamo aperti e disponibili ad ogni proposta altra di mobilitazione su quanto sta succedendo a Falconara. Ma intanto c’è il 25 aprile, e in tanti saremo in piazza, a manifestare, e poi al Parco per continuare…
Liberiamoci di tutto questo
Falkatraz Resiste

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *