vogliono “la guerra del gas”

Una inchiesta di Repubblica dall’inviata Stefania Parmeggiani, di cui non condividiamo parte dei contenuti e del quale ci rammarichiamo per le omissioni e i tagli, ma che comunque descrive la situazione e il clima che si respira attorno alla vicenda, che ormai assume un respiro nazionale.

L’inchiesta è stata avviata a seguito di un sondaggio vinto con ben 8542 voti

Sindacati, enti locali e comitati nelle Marche è ‘guerra del gas’…Il progetto di un rigassificatore Api al largo di Falconara è in dirittura d’arrivo, ma cittadini, lavoratori e amministratori locali sono divisi tra tutela dell’ambiente e salvaguardia dell’occupazione. Il governatore: “Serve un rinvio”…(VAI ALL’INCHIESTA)

IL VIDEO (16 minuti) dell’inchiesta

This entry was posted in Ambiente nocentrali API no rigassificatori rifiuti zero TRIVELLEZERO. Bookmark the permalink.

2 Responses to vogliono “la guerra del gas”

  1. Gianni Formizzi says:

    era meglio non fosse fatta l’inchesta. Chi non conosce la situazione né la storia, si fa un’idea completamente distorta. Mancano una marea di tadi ed informazioni. Migliaia di cittadini falconaresi che non hanno votato Brandoni hanno chiesto un’inchiesta per sentirsi minuti interi di Brandoni raccontare la sua visione di parte che più di parte non si può. Come mai da nessuna parte si parla del fatto che l’API sfora tutti i limiti di legge per una sfilza di sostanze cancerogenissime? Ad ogni obiezione fanno rispondere Brandoni! ma non dovrebbe essere il contrario? Dov’è l’informazione con la funzione di controllo? E fanno parlare un rappresentante del PD che più assente non c’è! Dietro la costruzione fintamente bilanciata del documentario c’é un forte sbilanciamento in favore dell’API e di tutti coloro che si mettono in coda al gregge di chi difende i suoi interessi. Poi hanno sentito le voci più istituzionali: sindaci e presidenti…i comitati quasi inesistenti. Mi fa impazzire una frase di Brandoni scelta da Brandoni: “sessant’anni fa la raffineria c’era, tra trent’anni ci sarà ancora”. Io risponderei: “cento anni fa, la raffineria non c’era, non aspettiamo altri cento anni per togliercela di torno!”. Mi nausea poi il politichese di Spacca che parla di “polo energetico” senza specificare se si tratta di reattori nucleari, di pannelli fotovoltaici di terza generazione o di pale eoliche a mare.
    Inchiesta e documentario comunque sono deludenti sotto tutti gli aspetti. Così come il giornale che li ha prodotti. per me uno dei più ridondanti, conformisti ed illeggibili in Italia. Chiediamo un’inchiesta a IL FATTO QUOTIDIANO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *