NO CENTRALI API: “I fossi li puliamo noi”

A Falconara esiste un concreto rischio idrogeologico e di esondazione del fiume Esino dovuto, tra l’altro, all’assente manutenzione dei fossi del quartiere Fiumesino, e di Castelferretti. Mentre il sindaco Brandoni afferma in una recente intervista televisiva che «la pulizia di questi, sarà fatta senza dubbio in caso di costruzione delle DUE CENTRALI ELETTRICHE DELL’API…», confermando per l’ennesima volta il suo totale ed irresponsabile disinteresse per la salvaguardia del nostro territorio, e per la sicurezza di chi ci vive, l’Assemblea Permanente NO CENTRALI API invita tutte/i le/i cittadin* a provvedere da sé a mettere in sicurezza i fossi, ad incominciare da quello di Montedomini.

Lo fa dando appuntamento per SABATO 3 OTTOBRE alle ore 15:00 presso il parcheggio del cimitero di Castelferretti  per dimostrare con orgoglio che "I FOSSI LI PULIAMO NOI".

Per affermere che Falconara non ha bisogno di chinare il capo per interventi di piccola entità come questi, e per ribadire che i falconaresi e non solo respingono ancora una volta con tutta la forza i ricatti di chi vorrebbe un futuro di morte e crisi occupazionale imponendo ancora una volta impianti dannosi come le megacentali API.

ADÈ BASTA!!! 

Leggi il post completo dell’iniziativa sul blog NO CENTRALI API

This entry was posted in Ambiente Giustizia climatica. Bookmark the permalink.

4 Responses to NO CENTRALI API: “I fossi li puliamo noi”

  1. Pingback: Buy percocet online.

  2. Pingback: Buy hydrocodone online.

  3. Pingback: Buy tramadol free shipping.

  4. MISSIONE COMPIUTA!
    …immagini dalla pulizia collettiva e autogestita dei fossi a rischio di esondazione.

    Yes, we can…anche senza l’Api, nè Brandoni

    http://nocentraliapi.noblogs.org/…sione-compiuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *